Blog

Miglior affilacoltelli 2019

Per ottenere il meglio dai tuoi coltelli, è necessario tenerli in condizioni impeccabili, ma siccome di affilatore in commercio ce ne sono moltissimi, qual è il più adatto alle tue esigenze? Quale tipologia dovresti acquistare, manuale o elettrico? Con pietra naturale o abrasiva? Oppure molto meglio non perdere tempo e far fare a qualcun altro il lavoro?

PRODOTTO DIMENSIONI PESO VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
21,1 x 8,1 x 0,8 cm 113 g VEDI PREZZI
6,2 x 6,2 x 6,7 cm 163 g VEDI PREZZI
12,7 x 5,1 x 5,1 cm 50 g VEDI PREZZI
21 x 8,2 x 5,4 cm 159 g VEDI PREZZI
24,6 x 9,4 x 8,8 cm 332 g VEDI PREZZI
6,4 x 6,4 x 6,4 cm 82 g VEDI PREZZI
25 x 11,2 x 11 cm 2250 g VEDI PREZZI
19,6 x 7,8 x 3 cm 558 g VEDI PREZZI
20 x 1 x 10 cm 150 g VEDI PREZZI
21,2 x 8,2 x 6,6 cm 322 g VEDI PREZZI

La risposta a queste domande, nella maggior parte delle volte, dipende soprattutto dalla tipologia di coltello che devi affilare, dal materiale della lama, dalla sua importanza e dalle tue esigenze. Ed è proprio per questo motivo che abbiamo scritto una guida completa, che ti guiderà passo dopo passo nella scelta più adatta a te.

Le tipologie

affilacoltelli elettricoQuando si parla di affilacoltelli, possiamo suddividere questo aggeggio in quattro differenti tipologie:

  • Affilacoltelli elettrico – sicuramente il modello più diffuso in commercio. Sono veloci, facili da usare e non occupano moltissimo spazio. Infatti, la maggior parte di essi, possono tranquillamente essere messi da parte in un cassetto della cucina.
  • Affilacoltelli manuale – il secondo modello più diffuso sul mercato. Sono più economici di quelli elettrici, ma impiegano più tempo per affilare. Per coloro che desiderano sempre risparmiare, sono la soluzione ideale. Il loro ingombro, inoltre, è ancora minore.
  • Sistema di affilatura a pietra – si tratta della terza tipologia. Le pietre sono le preferite dai professionisti. Offrono la massima flessibilità e non danneggiano la tempera dell’acciaio dei coltelli migliori.
  • Pietre per affilare – il metodo originale per affilare i coltelli. Non sono facili da utilizzare e richiedono un po’ di pratica per essere padroneggiate al meglio, sono molto più lente dei metodi moderni.

Quale modello è più adatto alle tue esigenze?

Per scegliere il miglior affilacoltelli, è necessario rispondere alle seguenti domante:

  1. Quale tipologia di coltello devi affilare? Da cucina? Classico o Giapponese? Da caccia o da taschino?
  2. Qual è il tuo budget?
  3. Sei più interessato alla velocità o alla qualità?

Se la risposta a questa ultima domanda è “velocità”, allora i modelli elettrici sono la tua unica opzione. Non sono il massimo in termini di accuratezza e con i coltelli più piccoli fanno un po’ fatica, ma se devi semplicemente affilare i tuoi coltelli da cucina, allora puoi andare sul sicuro.

Per coloro che hanno un budget ridotto, la scelta migliore è rappresentata dagli affilacoltelli manuali. Sono più lenti, ma comunque efficaci nel loro lavoro. Possono anche gestire una gran varietà di lame e non sono un problema per la tempera dell’acciaio. Coloro che mettono la qualità sopra ogni cosa e non hanno problemi di budget, ed inoltre vogliono un attrezzo che duri tutta la vita, allora i sistemi di affilatura a pietra sono i migliori.

Le caratteristiche più importanti di un affilatore elettrico

Scegliere il miglior affilacoltelli per le tue esigenze, significa determinare quali sono le caratteristiche che t’interessano maggiormente e quanto vuoi spendere. Ci sono alcuni elementi molto importanti da tenere a mente, più di altri. Alcuni, si applicano sia ai modelli manuali che elettrici, mentre altri solo a questi ultimi. Vediamo insieme quali sono.

Possibilità di scegliere l’angolo di affilatura

affilacoltelli professionaleI coltelli sono progettati secondo un numero di variabili differenti. I più importanti sono la resistenza della lama e l’angolo di taglio. I maggiori produttori giapponesi, preferiscono lame molto resistenti ed un angolo di taglio basso. Quelli occidentali, invece, preferiscono lame più morbide e angoli più larghi. L’affilatura di un coltello, è determinata dall’angolo di smusso, che viene misurato in gradi. Più questo angolo è basso e più tagliente sarà il coltello. Ma a questo punto, entrano in gioco anche altri fattori.

Un coltello molto affilato con un angolo di smusso molto basso, non potrà durare come quelli meno taglienti e dotati di una lama più morbida. L’acciaio più duro si danneggia proprio perché meno incline alla deformazione. Per i coltelli in acciaio duro, bisogna prestare molta attenzione. Facendolo cadere sul pavimento o gettandolo casualmente nel lavandino, potremmo danneggiarlo irrimediabilmente.

Un coltello realizzato con un acciaio meno duro, ed un angolo di smusso maggiore, non sarà così tagliente, ma potrebbe essere più duraturo, perché può resistere meglio alle deformazioni. In breve, per mantenere un coltello il più a lungo possibile, è necessario affilarlo alla stessa angolatura decisa dal produttore. Qualsiasi affilacoltelli professionale dispone della possibilità di scegliere l’angolo di affilatura ed è probabilmente la principale caratteristica di questi prodotti, tuttavia, quando si decide di acquistare un affilacoltelli, per qualche strano motivo, non tutti fanno caso a questa funzione.

I materiali

In termini di materiali con cui vengono realizzati gli affilalame, c’è una grossa varietà sul mercato. Questi includono le pietre naturali e materiali composti che sono stati appositamente progettati per questo scopo. La pietra naturale è quella che viene utilizzata da migliaia di anni per affilare gli utensili da cucina, ma non solo, anche armi e coltelli in generale. Alcune delle migliori pietre naturali per affilare i coltelli provengono dagli Stati Uniti e più precisamente dall’Arkansas. Anche se sono disponibili diverse varietà di pietre, queste sono generalmente indicate come pietre dell’Arkansas.

Le pietre composte sono realizzate utilizzando una gran varietà di materiali e sono generalmente considerate come quelle che durano di più rispetto alle pietre naturali. La maggior parte delle volte, dipende solo dalle preferenze personali. Molti dei migliori affilacoltelli elettrici utilizzano pietre abrasive diamantate, che sono legate a delle rotelline per una migliore affilatura. La ruvidezza della pietra abrasiva, varia a seconda dello stage di affilatura. Ricordiamo che gli stage possono essere al massimo tre:

  • Il primo stage riguarda l’eliminazione di eventuali danni, per costruire una superficie liscia;
  • Il secondo stage prevede la vera e propria affilatura del coltello (se il coltello non è danneggiato si può procedere direttamente con questa fase);
  • L’ultimo stage prevede la pulizia della lama e la sua lucidatura.

Altri materiali molto comuni e naturali utilizzati dall’uomo, sono la ceramica e il ferro. L’affilacoltelli professionale in genere sono realizzati con pietre naturali o artificiali. Ed anche se la pietra utilizzata è molto importante, riveste comunque un ruolo secondario rispetto alla possibilità di scegliere l’angolazione di affilatura della lama.