Blog

Miglior robot da cucina 2019

Vuoi acquistare un robot da cucina multifunzione, ma non sai come scegliere il prodotto più adatto alle tue esigenze? In commercio ci sono molti robot per cucinare e oggi come oggi, sono sempre più diffusi. Addirittura vengono utilizzati dai migliori chef del mondo e hanno acquistato un’ottima visibilità, grazie ai programmi culinari che hanno invaso la nostra TV.

PRODOTTO DIMENSIONI PESO VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
43,4 x 36,2 x 44,6 cm 7,5 kg VEDI PREZZI
31 x 35 x 32 cm 7 kg VEDI PREZZI
34 x 28 x 32 cm 5 kg VEDI PREZZI
30,5 x 26,5 x 26,5 cm 4,7 kg VEDI PREZZI
22 x 26 x 37,5 cm 3,7 kg VEDI PREZZI
25 x 30 x 43 cm 7,6 kg VEDI PREZZI
64 x 51,2 x 27 cm 11,4 kg VEDI PREZZI
28 x 43 x 34,5 cm 3,7 kg VEDI PREZZI
24,4 x 24,4 x 37,7 cm 2,9 kg VEDI PREZZI
20 x 36 x 20 cm 4,1 kg VEDI PREZZI

Per acquistare il miglior robot da cucina, è necessario scegliere il prodotto che offra il rapporto qualità/prezzo migliore, verificando in primis tutte le caratteristiche e le funzioni che utilizzerete maggiormente, e scartando quelle che non v’interessano. Una volta deciso anche il budget, sarà molto più semplice venire a capo di questo annoso problema. Ma partiamo subito scoprendo cos’è un robot per cucinare.

Cos’è un robot da cucina

robot per cucinareIl robot cucina è un attrezzo progettato per realizzare in modo più semplice, veloce e con meno sforzo, tutte quelle operazioni che si eseguono in cucina in maniera ripetitiva. Queste includono il tagliare, macinare, sminuzzare, creare puree, frantumare, ecc., tutti lavori ripetitivi che vendono realizzati in maniera molto più facile con un robot da cucina, soprattutto quando è necessario processare grosse quantità di alimenti.

Sul mercato, troviamo robot da cucina (food processor in inglese) anche senza motore, ma si tratta delle semplici “mandoline”. Quando si parla di robot però, si fa sempre riferimento all’apparecchio dotato di motore e dunque automatico, il quale, generalmente dispone di lame intercambiabili, un contenitore di plastica trasparente, il corpo motore e altri utili accessori.

Breve storia

Nella storia delle apparecchiature da cucina, i robot per cucinare sono relativamente nuovi sulla scena. Hanno fatto la loro comparsa nelle cucine domestiche a partire dai primi anni ’60. I primi, certamente molto più arretrati sotto ogni punto di vista rispetto alle macchine che affollano gli scaffali dei negozi di oggi giorno, vennero prodotte dalla Robot Coupe, azienda che produce ancora oggi il robot che cucina.

Con il passare del tempo, questi apparecchi si sono evoluti. I primi, che erano poco più che dei semplici frullatori, hanno subito numerosi cambiamenti, ed oggi, i modelli più evoluti, possono fare davvero qualsiasi cosa. Dal tagliare e macinare, dal cuocere ad impastare. Questa enorme versatilità del prodotto, è stata la caratteristica principale della sua recente diffusione.

Perché dovrei acquistarlo?

miglior robot da cucinaLa cosa che si apprezza maggiormente di un robot da cucina, è il fatto che renda moltissime operazioni semplici e veloci. Alleggerisce moltissimi lavori che in cucina vengono considerati “noiosi e faticosi”, soprattutto quando bisogna elaborare grosse quantità di cibo. Di conseguenza, il fatto di far risparmiare così tanto tempo nella preparazione dei piatti, è uno dei motivi principali della sua diffusione. Inoltre, questi apparecchi, aiutano a cucinare in modo sano e con pochi grassi e chi sta attento alla linea, apprezza molto questa sua caratteristica.

Il modo migliore per descrivere un “food processor”, è quello di apparecchio multi-funzione; può eseguire tutto ciò che farebbero decine di altri apparecchi piccoli, come:

  • Mescolare gli ingredienti
  • Tagliare gli alimenti asciutti grazie all’azione pulsante
  • Eseguire purea di frutta e vegetali per marinate, salse e zuppe
  • Macinare la carne o le noci
  • Emulsionare facilmente salse come la maionese o la vinaigrette
  • Impastare in modo rapido ed efficace con il gancio apposito
  • Realizzare omogeneizzati per i bambini
  • Tagliare in modo uniforme gli ingredienti per un’insalata
  • Grattugiare il formaggio
  • Macinare i grani interi per realizzare la farina
  • Macinare lo zucchero per realizzare lo zucchero a velo

Non posso semplicemente utilizzare il frullatore?

In breve? La risposta è “no”. I frullatori sono progettati con un fondo conico e per poter far muovere gli ingredienti secchi al suo interno, è necessario aggiungere dei liquidi, i quali fanno in modo che le lame non lascino semplicemente schizzare via tutti gli ingredienti. Un robot da cucina ha il fondo largo e piatto, e grazie alle lame larghe, non è necessario aggiungere alcun liquido.

Tant’è vero, che inserendo degli ingredienti molto “liquidi” in un robot da cucina multifunzione, si può creare un po’ di scompiglio al suo interno. Se sei già in possesso di un frullatore o un frullatore ad immersione, ma tagli, macini spesso, ami preparare la salsa fatta in casa, hai abbastanza spazio in cucina e una lavastoviglie, allora potrai certamente beneficiare dell’uso di un robot da cucina che cuoce.

10 caratteristiche da prendere in considerazione

Vediamo ora, quali sono le caratteristiche più importanti a cui fare attenzione, prima di acquistare un robot da cucina qualsiasi, per comodità ne abbiamo scelte dieci.

  • Capacità: la capacità del robot da cucina, dipende molto dalle dimensioni della tua famiglia. Per una famiglia di 4 persone, consiglio una capacità minima di 2,5 litri. Se cucini pasti molto grandi o ami cucinare per amici e parenti che ti vengono a trovare a casa, allora scegli una capacità di 3,5 litri. Queste capacità sono ideali per la maggior parte dei casi. Quelli più grandi, sono destinati ad un utilizzo nelle attività commerciali.
  • Lame: un buon robot da cucina dovrebbe avere tra gli accessori, diverse tipologie di lame, per tagliare, sminuzzare, tritare, ecc. Caratteristica da considerare in questo caso, è la loro qualità. Quasi inutile dire che quelle in acciaio inox sono semplicemente le migliori.
  • Potenza (watt): se esegui tagli di frutta e verdura piuttosto morbide, non è necessaria una grossa potenza. Ma se vuoi tritare ghiaccio, noci e altri ingredienti duri, allora vere un prodotto potente, che non sforzi eccessivamente il motore, è meglio. Nella maggior parte dei casi, 700 watt sono più che sufficienti.
  • Funzioni: alcune ricette richiedono accessori aggiuntivi che generalmente non si trovano di base nei robot da cucina. Un buon apparecchio, dovrebbe possedere tanti accessori, ma soprattutto, quelli che utilizzereste di più. In alcuni casi, possono anche essere acquistati separatamente.
  • Garanzia: la garanzia standard in Italia è di almeno 2 anni. Alcuni produttori, grazie alla qualità maggiore dei loro prodotti, possono offrire anche una garanzia maggiore. Nella maggior parte dei casi comunque, questa fa riferimento soltanto al motore. Solo nei migliori dei casi, questa è estesa anche alle altre parti e agli accessori, ma una garanzia migliore si paga a caro prezzo.
  • Spremitura: per la spremitura, ci sono gli estrattori di succo. Se vuoi utilizzare spesso il robot da cucina per questa funzione, ti consiglio di acquistare un estrattore. Tuttavia, anche con i robot da cucina puoi eseguire saltuariamente questa operazione, sempre avendo a disposizione i giusti accessori.
  • Lavaggio in lavastoviglie: la maggior parte dei modelli moderni, possiedono parti che possono essere lavate in lavastoviglie. Ma nel caso sia una funzione importante per le tue esigenze, allora ti consiglio di verificare accuratamente.
  • Corpo: alcuni “lavori pesanti” possono provocare un certo numero di vibrazioni, per questo è importante che il robot da cucina sia innanzitutto stabile. I migliori hanno un corpo in acciaio e una base larga. Se budget e spazio sul piano di lavoro lo consentono, sono questi i modelli da preferire.
  • Controlli: alcuni modelli, offrono semplicemente i controlli di On, Off e Pulse. Tuttavia, i modelli migliori e più moderni, offrono anche moltissime altre funzioni, soprattutto per cucinare. Ovviamente, maggiore è il numero di funzioni e maggiore sarà il costo del prodotto.
  • Coperchio e foro di alimentazione: il coperchio dovrebbe agganciarsi sempre in modo perfetto e saldo. Se il coperchio non è stretto bene, il robot non dovrebbe nemmeno azionarsi. Il foro di alimentazione, deve essere abbastanza grande per le vostre ricette preferite. Questo vi consente di inserire gli ingredienti mano a mano che la ricetta lo richiede, senza fermare il robot e alzare il coperchio.

Differenze con un tritatutto

robot da cucina prezziI robot cucina sono progettati per realizzare i pasti in modo rapido, veloce e senza problemi. Possono far risparmiare un sacco di tempo, eseguendo lavori in pochi secondi, che manualmente richiederebbero diversi minuti e parecchio sforzo. Inoltre, i risultati sono migliori nella maggior parte dei casi. I robot da cucina possono essere grossi, pesanti ed ingombranti, ma sono disponibili anche versioni più compatte e con motori molto più piccoli, per piccoli lavoretti. Si tratta dei tritatutto. Ovviamente, come dice il nome stesso, questi apparecchi servono semplicemente per tritare e non eseguono moltissime delle funzioni che un robot da cucina permette di eseguire. Ovviamente, la scelta va fatta in base alle proprie esigenze, ma se state cercando un robot da cucina multifunzione, difficilmente vi potreste accontentare di un piccolo tritatutto.

Quanto devo spendere?

Volete conoscere del robot da cucina prezzi ed offerte? Allora vi basta fare riferimento ai link che trovate sulle nostre pagine per scoprire i prezzi migliori che potete trovare su internet. Il costo dell’apparecchio, dipende da quello che desideri. Un piccolo tritatutto, costa anche 20 euro, ma il miglior robot da cucina, può arrivare anche a costare più di 500 euro. Alcuni modelli di fascia intermedia, si possono acquistare per 200/250 euro e sono ottimi per la maggior parte dei casi. Il prezzo, varia anche in base alla quantità di accessori inclusi nella confezione. Il modo migliore per risparmiare, è acquistare un robot senza accessori, ma avere la possibilità di prenderli separatamente. In questo modo, si acquistano solo quelli che interessano davvero, risparmiando i soldi negli accessori che non si utilizzerebbero mai.